Cosa fare in Abruzzo: esperienze nei dintorni di Fara San Martino

Hotel del Camerlengo

Qualche giorno fa un ospite si è avvicinato alla reception e ci ha detto: "Non pensavo ci fossero tutte queste meraviglie a pochi passi dall'hotel; grazie ai vostri consigli siamo riusciti a vivere una vacanza immersi nella natura".

Il rapporto che abbiamo con il territorio è speciale.
Prendiamo spunto da questa dichiarazione per scrivere un articolo sulle escursioni da fare durante il soggiorno a Fara San Martino. 

Siamo ospiti di questa parte di mondo, viviamo in un piccolo paese nel Parco Nazionale della Majella e vogliamo presentarlo e farlo conoscere ai nostri clienti.
Nel vocabolario la parola Accogliere viene spiegata così: (poet. accòrre) v. tr. [lat. *accollĭgĕre, comp. di ad- e collĭgĕre "cogliere, raccogliere"] (coniug. come cogliere). – 1. a. Ricevere, e in partic. ricevere nella propria casa, ammettere nel proprio gruppo, temporaneamente o stabilmente; soprattutto con riguardo al modo, al sentimento, alle manifestazioni con cui si riceve. (...)

Nel ricevervi a casa, ci mettiamo il sorriso e il sentimento. Lo stesso che nutriamo nei confronti dell'Abruzzo.

Ecco perchè nel festeggiare i nostri Quarant'anni abbiamo preparato un pacchetto all inclusive. Durante il soggiorno potrete partecipare a diverse attività organizzate nel territorio per vivere la vacanza pensando al benessere psicofisico e alla scoperta dei luoghi a noi cari.

Quali sono quindi le attività da fare nei dintorni dell'hotel Del Camerlengo? In questo articolo le raccontiamo per stuzzicare la fantasia e pianificare al meglio la settimana di vacanza.

La montagna ci offre la cornice: tocca a noi inventare la storia che va con essa! (Nicolas Helmbacher)

Attività di gusto, se soggiorni da noi

Tra un tuffo in piscina e una passeggiata è importante soddisfare il palato e gustare il territorio, quindi le proposte incluse nel pacchetto #Camerlengo40 sono delle esperienze di gusto:
  • Cena con menù abruzzese
  • Barbecue sotto le stelle
La fantasia quando si parla di cibo è sempre pronta a regalarci dettagli interessanti. Libero sfogo all'immaginazione e preparatevi per due appuntamenti gustosi.

Attività di avventura e natura

  • Rafting sul fiume Aventino
Fare Rafting significa immergersi nell'avventura e provare l'esperienza di discesa fra rapide e sassi. Questa attività è l'occasione giusta per sentirsi al centro di una natura selvaggia. Si tratta di un'escursione in gommone che possono fare tutti a qualsiasi età. (Adatta anche ad inesperti, comprese famiglie con bambini).

rafting_abruzzo
Durante il percorso percorrerete in massima sicurezza una splendida valle selvaggia ed affronterete alcune rapide per provare l'ebbrezza di un brivido più forte.
  • Trekking fluviale con il pranzo presso l'Eremo della Madonna dell'Altare
L'esperienza del Torrentismo è un misto tra avventura e adrenalina. È l'emozione di stare a contatto con l'acqua. Come dimostrano diverse ricerche,  questo elemento è in grado di stimolare il cervello, che reagisce alla presenza dell'acqua producendo dopamina, serotonina e ossitocina, sostanze che contribuiscono a produrre la sensazione di felicità.

Durante la discesa del fiume Aventino in un tratto che attraversa il centro abitato di Palena vi troverete ai piedi della Majella in uno scenario unico. L'escursione continua con un pranzo all'aperto con vista nell'esclusiva location dell'Eremo della Madonna dell'Altare.

Attività di scoperta nel cuore della Majella

  • Grotta del Cavallone
Un viaggio a 1.450 metri nel cuore della Majella in una cornice unica per vivere l'esperienza del contatto con il mondo sotterraneo tra stalattiti, stalagmiti e altre strutture che la natura ha formato negli anni.
In pieno versante orientale della Montagna della Majella vi si accede mediante la funivia del Cavallone (durata: 20 minuti circa). Dall'arrivo della funivia ci aspettano 174 scalini creati nella stessa roccia per arrivare all'ingresso.
grotte_cavallone_abruzzo
Se si volge lo sguardo in sù si può ammirare l'entrata della Grotta che sembra avere la forma di un occhio di cavallo incastonato nella roccia. Da questa conformazione ne deriva il nome Cavallone.
L'acqua è la protagonista di quest'esperienza nel mondo sotterraneo dove crea forme, laghetti e gallerie. 
  • Abbazia di San Martino in Valle
Il complesso che si trova a Fara San Martino è un vero e proprio gioiello incastonato nella roccia. Quasi un segreto che la Majella custodisce e protegge. Percorrendo un piccolo sentiero si attraversano le Gole di San Martino per poi raggiungere l'Abbazia. La leggenda racconta che fu proprio San Martino ad aprire la montagna con la sola forza dei gomiti, come dimostrano le insenature all'ingresso delle Gole. 
abbaziaSanMartino-Fara-San-Martino
Una suggestiva testimonianza del passato tra fascino e mistero. Una volta entrati la guida mostrerà il cortile interno e il punto in cui, come tutti gli eremi della Majella, scorre l'acqua. Il rumore dell'acqua accompagna il racconto di una storia affascinante e ricca di aneddoti che gli stessi abitanti del luogo hanno raccontato negli anni.
  • Visita Area Faunistica Orso Bruno
L'orso, schivo e diffidente nei confronti dell'uomo è uno degli animali che caratterizzano l'Abruzzo. Durante l'escursione si potranno conoscere Caterina, Iris e Margherita.
orso_abruzzo
Grazie ad un comodo percorso è possibile avvistare le orse, conoscere le loro storie, le caratteristiche biologiche e le loro abitudini di vita.

Sapevi che..il verso dell'orso è detto "ruglio".

Le attività che si possono fare nei dintorni dell'Hotel Del Camerlengo sono delle vere e proprie esperienze per stare a contatto con la natura.

Per festeggiare il nostro compleanno tutte le attività descritte sono incluse nel pacchetto. Avete già visto il programma #Camerlengo40? Se ti è sfuggito, puoi trovarlo cliccando qui dove giorno per giorno troverai il programma di intrattenimento. 
*Tutte le immagini sono state trovate sul web, nei siti dei fornitori dei servizi escursionistici. 
Ultimo aggiornamento: